Savoiardi bimby: biscotti per il tiramisu’

I savoiardi bimby sono dei biscotti piemontesi un po’ asciutti e che hanno la forma di tante losanghe o striscette spesse tutte di egual misura.

All’apparenza sembrano un po’ asciutti e hanno sopra uno strato di zucchero che li ricopre leggermente. Il fatto di essere cosi’ asciutti fa si che possano utilizzare facilmente in molte ricette dove i liquidi fanno da padrone come il tiramisu’, cheesecake e simili. Una volta intinti i biscotti all’interno di caffe o cacao liquido ne assorbiranno tutti i liquidi, in questo modo gonfieranno, diventando morbidissimi.

Possono essere dei biscotti da utilizza per una gustosa colazione da intingere nel latte, nel caffe’ o nel te’. Buoni, semplici e gustosi. Non hanno all’interno ingredienti con troppi grassi in eccesso, quindi anche relativamente salutari e dietetici da un certo punto di vista. Puoi accompagnarle anche a crema come lo zabaione al marsala, ottimo come dessert per l’estate.

Ingredienti

  • 5 tuorli 
  • 5 albumi 
  • 65 g di farina 
  • 65 g di fecola 
  • scorza di limone grattuggiata
  • 1 bustina di vanillina facoltativa

Procedimento

Inserisci la farfalla

Monta l’albume mettendoli all’interno del boccale e aziona 3 min. 40° vel.3 aggiungendo un pizzico di sale e metti da parte

Sempre con la farfalla

Monta i rossi aggiungendo lo zucchero, la vanillina e la buccia di limone e aziona 3 min. vel.3

Aggiungi farina e fecola e aziona 2 min. vel.1

Aggiungi gli albumi montati a neve ferma e aziona a vel.1 fino a quando il composto si sara’ amalgamato per bene oppure utilizza la spatola se vuoi essere piu’ certa di non smontare il composto, sempre dall’alto verso il basso

Metti il composto all’interno di una sacca da pasticcere e forma tante strisce di egual misura ovviamente su di una teglia con carta forno

Ricopri i biscotti con dello zucchero semolato e cuoci 200° per 10/13 min. circa o finche’ si son ben dorati

Lasciali raffreddare prima di toccarli perche’ sono ancora morbidi

Consiglio

Mettili all’interno di un contenitore per evitare che diventano “molli”


Potrebbe interessarti

Commenta con Facebook