Farina di mandorle bimby: come tritare la frutta secca

La farina di mandorle e nocciole realizzate col bimby sono degli ingredienti molto costosi quando si comprano direttamente nei negozi di prodotti di semi lavorati, ma possiamo risparmiare un bel po’ facendola a casa nostra.

Con questa tecnica riuscirai e capirai come tritare la frutta secca senza farne uscire dall’interno l’olio essenziale. L’olio essenziale non deve assolutamente uscire perche’ altrimenti invece di un composto secco ed asciutto potresti ottenere un pastrocchio liquido e quindi non utile per cio’ che vogliamo fare noi.

Consigli Utili:

Per evitare questo aggiungi 2 cucchiai di zucchero semolato o a velo all’interno del boccale con le mandorle o le nocciole. Lo zucchero assorbe tutto rendendo il composto il piu’ asciutto possibile.

Se vogliamo pero’ essere piu’ sicuri possiamo, volendo, anche tostare la nostra frutta all’interno del forno adagiandola su una teglia e facendo cuocere il tutto per 5 min. 200° circa, lascia raffreddare e utilizza successivamente. Se utilizziamo delle mandorle sane, cioe’ intere e vuoi togliere la pellicina, che sarebbe la parte un po’ piu’ amara, devi scottarle immergendole all’interno di una pentola con dell’acqua bollente e con le mani togliere la pellicina.

Ingredienti:

  • 100 g di mandorle
  • 2 cucchiai di zucchero

Procedimento

Metti nel boccale le mandorle e lo zucchero e aziona il robot a vel. 7 e scendi gradualmente la velocita’ fino a che il composto assumera’ la forma proprio come quella di una farina.

Ricette con questo ingrediente

Semifreddo alle mandorle

Marzapane o Pasta di mandorle

La caprese napoletana


Potrebbe interessarti

Commenta con Facebook