Torta marmorizzata bimby

Un dolce molto semplice da realizzare ma bello come effetto ottico e’ sicuramente la torta marmorizzata bimby.

L’effetto marmorizzato non e’ nient’altro che l’unione di due impasti di dolce che sono leggermente mischiati utilizzando una forchetta o uno stuzzicadenti. L’effetto che si riesce ad ottenere e’ molto carino, come dico su fa molta scena e sicuramente anche i bambini la gradiranno. In se per se’ non e’ nient’altro che l’unione di due impasti non troppo liquidi che creano quest’effetto molto carino al sapore di cacao dolce o amaro, in base ai vostri gusti. Per fare torte di questo tipo aggiungo cacao amaro abbinato al rum perche’ credo che ci stia molto bene ma puoi anche solamente aggiungere vanillina o qualche altra essenza, magari direttamente i semi del baccello stesso.

Che dirvi di piu’ se non consigliarvi di provarla? Ti lascio una preparazione molto simile dove l’effetto che si ottiene assomiglia molto a questo: ciambellone bianco e nero  e i cake pops, dolcetti americani che hanno la forma di lecca lecca! 😉

 

Ingredienti

  • 400 g di farina 00
  • 200 g di zucchero semolato
  • 100 g di cacao amaro
  • 200 g di burro morbido
  • 4 uova medie
  • 1 bustina lievito
  • 1 fialetta di rum (facoltativo)
  • 180 g di latte

Procedimento

Metti nel boccale burro, uova, latte, zucchero e rum e aziona 2 min. vel.4

Aggiungi il lievito e aziona nuovamente  15 sec. vel.5

Dividi l’impasto in due mettendone una parte in una ciotola e nella parte rimanente aggiungi il cacao e aziona 15 sec. vel.4

Prendi una teglia imburrala ed infarinala oppure foderata di carta forno e aggiungi prima l’impasto nero e successivamente quello “bianco” e con uno stuzzicadenti o una forchetta mescolare piano dal basso verso l’alto e girando anche un po’. In questo modo avrai un effetto marmorizzato. Non c’e’ una regola precisa, utilizza la fantasia! 😀

Cuoci in forno 180° 30 min. circa

Consiglio

Io aggiungo il rum anche se facoltativo perche’ credo che ci stia molto bene col cacao


Potrebbe interessarti

Commenta con Facebook