Pasta al pesto e gamberi bimby

pesto-gamberiLa pasta al pesto e gamberi bimby e’ un ottimo primo a base di verdure e crostacei che si combinano bene tra di loro e creano un risultato colorato e divino.

Per quanto riguarda il pesto alla genovese puoi realizzarlo come vuoi ma in questo caso ho aggiunto delle mandorle che lo fa molto piu’ siciliano che ligure ma non aggiungo la panna come alcuni sono soliti fare per non coprire il sapore dei gamberi.

I gamberi invece sono cotti soffriggendoli all’interno del boccale e sfumati con un po’ di vino e alla fine cotti con i pomodorini. Una volta cotto tutto questo, basta cuocere la pasta e amalgamarla con un filo di olio a crudo volendo, parmigiano e qualche foglia di basilico ancora per guarnire.

Ottimo, delizioso e profumato. Poi si adatta molto a questo periodo estivo! Voi che ne dite? Quali sono le vostre varianti?

Ingredienti

  • 60 g di parmigiano o grana grattugiato
  • 30 g di mandorle senza pelle
  • 1/2 spicchio di aglio senza l’anima interna
  • 60 g di basilico in foglie
  • 120 g di olio evo
  • sale
  • peperoncino fresco
  • 250 g di gamberetti senza guscio
  • 60 g di vino bianco secco
  • 360 g di pasta
  • qualche pomodorino pachino

Procedimento

Metti aglio, mandorle, basilico, 100g di olio, sale e peperoncino e trita 20 sec. vel.7. Metti da parte in un piatto.

Metti nel boccale a soffriggere i gamberetti insieme a 20 g di olio per 5 min. 100° antiorario vel.1

Sfuma col vino togliendo il misurino 1 min. 100° antiorario vel. soft

Aggiungi i pomodori e continua la cottura 5 min. 100° antiorario vel.soft

Una volta cotto i due composti mettili da parte. Fai cuocere la pasta per il tempo indicato sulla confezione e amalgama mentre e’ al dente col pesto e allo stesso tempo con i gamberetti soffritti ed insaporiti.

Amalgama la pasta con il parmigiano grattugiato, un filo di olio a crudo e con un po’ di acqua di cottura della pasta e il tuo primo e’ gia’ pronto!

Servi con foglie di basilico fresco e vedrai che figurone!

Consiglio

Puoi colorare la pasta aggiungendo un cucchiaio di paprika.

Luca Nebuloni‘s photo credit


Potrebbe interessarti

Commenta con Facebook