Frittelle di patate al forno bimby

Fare delle frittelle di patate al forno bimby non e’ per niente difficile. Ovviamente parliamo di qualcosa simil Rosti ma arricchito leggermente.

Un piatto che funge da antipasto o da secondo molto semplice da cucinare e molto molto veloce. La semplicita’ infatti e’ la chiavetta di questa fantastica ricettina sfiziosa. Non e’ un dolce, mi raccomando. Non sono le frittelle dolci di patate tipo graffe ma dei veri e propri mini Rosti ma piu’ complessi.

Per fare questo piatto non c’e’ bisogno di particolari attenzioni ma quello che vi raccomando sempre e’ quello di acquistare sempre prodotti di alta qualita’. Ovviamente posso dirvi che e’ un piatto economico perche’ costa poco parlando di soldi ma allo stesso tempo e’ anche dietetico e light e allo stesso tempo ancora e’ adatto ai celiaci e anche ai vegetariani.

Ingredienti

  • 600 g di patate a fettine
  • 30 g di burro
  • sale e pepe q.b.
  • 500 g di acqua
  • 2 uova intere
  • 30 g di formaggio grana grattugiato
  • rosmarino a foglie q.b.

Procedimento

Metti l’acqua con le foglie di rosmarino e posiziona sopra il vassoio varoma con all’interno le patate.

Fai cuocere per 20 min. varoma vel.1

Una volta aver cotto il tutto apri il varoma facendo attenzione al fumo e scola le patate. In questo momento puoi mettere le patate all’interno del boccale asciutto, con il burro, sale, pepe e mescola per 5 sec. vel.6

Aggiungi tutti gli altri ingredienti ed impasta per 5 sec. vel.7

Una volta aver ottenuto l’impasto lascialo raffreddare leggermente e utilizzando le mani o un due cucchiai forma delle palline schiacciate da disporre sulla teglia con carta forno o teglia antiaderente. Arrivati a questo punto puoi insaporire con pepe ulteriormente o erbette.

Fai cuocere per 25 min. 180° o fino a quando si dorano completamente.

Servi fumanti!

Consiglio

Attenti alla cottura perche’ ogni forno e’ diverso! State ben attenti quindi!

Se stai seguendo una dieta ferrea elimina completamente il burro e sostituiscine una parte con olio evo, volendo.


Potrebbe interessarti

Commenta con Facebook