Carciofini sott’olio bimby

carciofi-sott'olioI carciofini sott’olio bimby sono uno di quegli ingredienti che non possono non essere all’interno della tua dispensa tra le altre conserve quando e’ la stagione di queste verdure.

I carciofi sott’olio venivano preparati dalle nonne come conserve e poi distribuiti ai vari parenti e figli. Oggi possiamo farli in casa e non mangiare piu’ quelli del supermercato.

Quindi possiamo dire che se li facciamo in casa sono: una ricetta economica e tradizionale, molto antica e gustosa, completamente bio e senza conservanti se acquisti i giusti prodotti ed ingredienti per realizzarli.

Mi raccomando di stare attenti alla sterilizzazione, alla conservazione e di rispettare magari tutte le raccomandazioni del caso. Soprattutto stare attenti alle “date di scadenza ” che ogni prodotto puo’ avere, altrimenti diventa pericoloso.

Ingredienti

  • 4 spicchi di aglio
  • 18 carciofi mondati (cuori)
  • 1 peperoncino fresco
  • 750 g di olio evo
  • 800 di acqua
  • 400 di aceto di vino bianco
  • 1 cucchiaio di sale grosso
  • erbe aromatiche facoltativo

Procedimento

Metti nel boccale l’aglio ed il peperoncino e trita 5 sec. vel.5 (puoi aggiungere e tritatare qualunque erba aromatica ti piaccia)

Aggiungi l’olio, mescola il composto per 10 sec. vel.4 e metti da parte in una ciotola.

Riempi il boccale con acqua, aceto, sale e aziona 8 min. 100° vel.1

Metti i carciofi all’interno e falli cuocere per 20 min. 100° antiorario vel.1

Scolali completamente e fatto cio’ falli asciugare sopra un canovaccio.

Una volta asciutti riponili all’interno di vasetti sterilizzati e ricoprili interamente con l’olio amalgamato al peperoncino e messo da parte all’inizio.

Adesso riponili all’interno della tua dispensa, una volta averli chiusi per bene ed utilizzali all’interno delle ricette, oppure puoi mangiarli cosi’ per come sono essendo anche un ottimo antipasto vegetariano e vegano.

Consiglio

Per fare questa preparazione si necessita’ di sterilizzare e successivamente asciugarli per bene. In questo modo potranno ospitare il loro contenuto senza fare la muffa o andare a male facilmente.

Una volta aperti potrai riporli in frigo e conservarli per qualche giorno dato che vi e’ un po’ di aceto all’interno che fa da conservante.

Ottimi per vegani e vegetariani, non dimenticarlo! 😀

Maggie Hoffaman‘s photo credits


Potrebbe interessarti

Commenta con Facebook