Crostata di frolla morbida bimby

CROSTATA-MORBIDA

Avete mai provata a cucinare una crostata di frolla morbida bimby? Io si e devo dirvi che il risultato mi e’ piaciuto perche’ e’ qualcosa di totalmente di nuovo per me.

La pasta frolla morbida ha il lievito per dolci per essere ancora piu’ morbida di una crostata che solitamente e’ si friabile ma croccante. Il livello di difficolta’ e’ il medesimo ma il gusto e le consistenze sono quelle che cambiano definitivamente.

Una crostata morbida si scioglie in bocca, quella normale diventa croccante. All’interno possiamo mettere come sempre cio’ che vogliamo come nutella, frutta, marmellate o confetture o creme. In questo caso ho messo della marmellata di fragole che ci stava bene dato che ci avviciniamo all’Estate.

Mi raccomando, se vi piace la marmellata..abbondante! 🙂

Ingredienti

Per la base di frolla morbida

  • 350g di farina 00
  • un pizzico di sale
  • 2 uova medie intere
  • 150 g di burro a tocchetti
  • 130 g di zucchero semolato
  • succo di limone q.b. BIO
  • 1 bustina di lievito per dolci vanigliato

Guarnisci l’interno con

  • 1 vasetto di marmellata a piacere da 400 g circa

Procedimento

Metti tutti gli ingredienti nel boccale e impasta per 30 sec. vel.5

Prendi l’impasto e con il calore delle mani trasformalo in una palla da mettere in frigo per 30 min. circa

Stendi la frolla divisa in 2 (parte bassa e decorazione superiore)

Metti la marmellata distribuita su tutto il fondo e successivamente decora con la griglia di pasta.

Cuoci per 180° per 30 min. circa o fino a quando si dora. Questo dipende spesso dal vostro forno.

Lascia raffreddare e servi volendo spolverizzata con zucchero a velo e una pallina di gelato alla vaniglia o al limone.

Consiglio

Utilizza dei limoni bio per il succo ma volendo puoi mettere anche la buccia grattugiata dentro.

Una volta cotta, lasciala raffreddare totalmente prima di servire altrimenti si spacchera’. E’ molto friabile.

Farciscila come vuoi, anche con la crema di nocciole! 😛

Servi e goditela!


Potrebbe interessarti

Commenta con Facebook