Tagliatelle all’uovo dolci e fritte col bimby

Avete mai provato le tagliatelle all’uovo dolci e fritte col bimby? Ovviamente e’ un dolce molto povero ed economico che si riesce a ricreare con pochi euro e questo ci piace e ci fa ancor di piu’ gola.

In Emilia e in Romagna una delle ricette piu’ antiche e tradizioni sono le tagliatelle fritte dolci. Un piatto veramente buono e goloso che attira l’attenzione di tutti.

Era il dolce di tutti soprattutto dei bambini che in 5 minuti potevi creare senza spendere soldi e senza avere ingredienti particolari e costosi. Ricordo che questo dolce e’ molto antico e quindi molto grezzo nelle dosi, non esiste una ricetta con la bilancia se e’ antica e tramandata a voce. Questo ovviamente ci piace.

In poche parole sono delle girelle di pasta dolce all’uovo zuccherate e guarnite con della buccia di limone che vengono fritte, sprigionando un profumo ed un sapore veramente sublime. Possono essere anche utilizzate nei nostri tempi moderni come ricette di carnevale. Ottime! 😀

Le avete mai cucinate? Ditemi un po’ nei commenti! A breve la videoricetta, ovviamente! 🙂

Ingredienti

Per la pasta all’uovo

  • 200 g di farina 00
  • un pizzico di sale
  • 2 uova medie intere BIO

Per la farcitura

  • qualche cucchiaio di zucchero semolato
  • scorza di limone grattugiata abbondante

Procedimento

Impasta le tagliatelle all’uovo mettendo nel boccale : sale, farina e uova. Impasta il tutto per 30 sec. vel.5

Compatta con le mani l’impasto ed impasta con le mani per qualche minuto fino ad ottenere una palla omogenea.

“Se necessita di liquidi aggiungi un po’ di acqua, viceversa farina”

Fai riposare in frigo la pasta per 15 min.

Stendila utilizzando un mattarello e della farina per evitare che si attacchi. Deve essere abbastanza sottile.

Sulla pasta ormai assottigliata e a forma di rettangolo spargi dello zucchero e delle bucce di limone preferibilmente biologico. Chiudi la pasta sovrapponendola e arrotolala in maniera fitta proprio come accade per le tagliatelle normali.

Tagli tante “girelle” e friggile subito in olio caldo di semi di girasole o arachidi. Gli emiliani e i romagnoli friggono con lo strutto! 🙂

Servile fredde, volendo spolverizzando con dello zucchero a velo, volendo.

Consigli

L’impasto delle pasta all’uovo richiede ogni 100 g 1 uovo. Ovviamente dipende anche tutto dalla dimensione dell’uovo stesso e dell’umidita’ della farina.

Puoi aggiungere un pizzico di noce moscata.

Utilizza agrumi biologici.


Potrebbe interessarti

Commenta con Facebook