Tutti i modi per cuocere il riso nel bimby

Oggi voglio creare questa sorta di mini tutorial per chi vuol cuocere il riso nel bimby nei migliore dei modi. Imparando “l’arte di cuocere il riso” potrai cominciare a creare prelibati sempre piu’ buoni e complessi.

Innanzitutto se possedete un bimby che sia modello tm5 oppure tm31 devi assolutamente sapere come fare il riso al vapore stile giapponese adatto anche per fare sushi. Molto semplice, molto dietetico e light e adatto ai celiaci.

Gli step sono:

  1. Soffrittura
  2. Cottura
  3. Mantecatura

Cuocere il riso nel bimby

Cuore il riso al vapore utilizzando il Varoma

Metti all’interno del boccale dell’acqua salata e successivamente sciacqua sotto l’acqua il riso che devi cuocere. Fai bollire l’acqua e metti nel cestello il riso che va cotto a temperatura varoma. In questo modo una volta averlo fatto cuocere per il tempo indicato sulla confezione otterrai un riso in bianco che puo’ essere condito con un filo di olio e parmigiano (volendo).

Con questa metodo puoi creare anche l’ingrediente principale per creare piatti famosi giapponesi ed orientali come ad esempio il sushi. Insomma questa e’ la base di tutta la cucina col bimby.

Cuocere il riso utilizzando l’antiorario

Puoi anche cuocerlo utilizzando metodi tradizionali che comportano piu’ ingredienti, piu’ passaggi. Ad esempio potreste decidere di fare un gustosissimo risotto facendolo cuocere all’interno del boccale con l’antiorario.

Perche’ l’antiorario? Per i nuovi rispondo a questa domanda molto semplice. Si utilizza questa modalita’ di cottura per evitare che l’ingrediente principale si spappoli e diventi crema. Noi, infatti vogliamo che il chicco rimanga integro e che abbia la giusta cottura. Per farlo state attenti ai tempi di cottura e soprattutto a questa metodologia che non fallisce mai.

Cottura tramite la farfalla

Come ben sapete all’interno di tutti i set del robot piu’ famoso del mondo vi e’ anche uno strumento utile per fare tante cose tra cui anche cuocere mescolando sempre.

Il fatto che la farfalla si possa utilizzare come strumento per montare gli albumi o la panna e’ ottimo ma se vuoi creare una pasta risottata o del risotto non puoi non utilizzarla. In poche parole cuocendo e mescolando si innesca un meccanismo che gli ingredienti dentro al boccale non si macinino e ne spappolino. Non dobbiamo essere presenti durante la cottura perche’ sappiamo che andra’ tutto liscio.

Vi consiglio di installare la farfalla per bene altrimenti si stacca e si rovinera’ tutto. Metti, inoltre gli ingredienti all’interno uno per volta per evitare che essa si stacchi.

Ottenere un risotto all’onda

Infine dopo avervi reso partecipi di questo mini tutorial voglio anche spiegarvi come faccio a mantecare il riso ottenendo un risotto all’onda buono e cremoso. Una volta aver cotto il tutto puoi togliere la farfalla se la utilizzi e rovesciare il contenuto all’interno di una ciotola. Metti del burro, margarina o altro e mescola bene.

Puoi anche mescolare con la spatola all’interno del boccale stesso. Alcuni evitano anche l’olio di oliva all’inizio durante la soffrittura e mettono direttamente il burro. In questo modo gia’ si manteca per bene dall’inizio.


Potrebbe interessarti

Commenta con Facebook