Gelato blu puffo bimby

gelato-puffo

Avete mai visto all’interno di una gelateria il gelato puffo bimby? Possiamo averlo fatto in casa con semplici mosse ed ingredienti molto piu’ naturali e salutari. Che ne pensate?

Il gelato puffo non e’ nient’altro che un gelato al gusto fior di latte cremoso che ha all’interno un colorante alimentare di colore blu. Questo colorante va usato in piccole dosi (quindi tranquilli 🙂 ) e possiamo scegliere se utilizzare quello liquido o in polvere. Li troviamo entrambi comunque al supermercato o in drogheria.

Che dire di piu’? Sicuramente e’ un gusto semplice che pero’ attira molto le attenzioni di tutti i bambini per via del colore e il gusto invece rimane invariato, quello di un comune e gustosissimo fiordilatte che io personalmente amo.

Mi raccomando!!! Utilizzate (se potete) latte e panna quelli del banco frigo perche’ sono molto piu’ freschi e molto piu’ buoni. Una volta aver fatto in casa non noterete la differenza con quello della gelateria!
Tempo di prep.: 10 min

 

Ingredienti

  • 300 g di latte intero
  • 200 g di panna liquida (crema di latte)
  • 100 g di zucchero semolato
  • colorante alimentare blu (il necessario)
  • 1 bustina di vanillina

Procedimento

Metti all’interno del boccale tutti gli ingredienti ed aziona per 6 min. 80° vel.1

Prendi il composto ottenuto ormai denso e ben miscelato e mettilo all’interno di un contenitore come quelli del gelato ovvero basso e largo.

Coprilo e lascialo in frigo per tutta la notte.

Con un cucchiaio o un coltello rompiamolo o tagliamolo a cubotti dopo averlo lasciato a temperatura ambiente per 5/8 min. (In Estate forse anche meno)

(Si scongela quel poco che basta per non rovinare le lame)

Metti il gelato a pezzetti all’interno del boccale e mantecalo per 30 sec. vel.4/6

(dalla 4 poi passa alla 6 gradualmente)

Consiglio

Puoi utilizzare il colorante alimentare blu sia in polvere che liquido. Piu’ il colore del gelato vuoi che sia forte piu’ gocce o polvere aggiungi. Sono tutti e due validi, basta scegliere o utilizzare quello che si ha per le mani o che si trova piu’ facilmente.

Tanya Dawn’s photo credit


Potrebbe interessarti

Commenta con Facebook